Dopo il centro storico, la raccolta differenziata interesserà Montepincio, Collerisana e via Loreto

Si estende il servizio di raccolta rifiuti porta a porta a Spoleto. Subito dopo il centro storico, le zone ad esso contigue di Montepincio, Collerisana e via Martiri della Resistenza fino a via Loreto compresa (esclusa la parte verso viale Matteotti), sono chiamate a differenziare puntualmente i propri rifiuti con il sistema domiciliare.

Giovedì 19 novembre alla palazzina Micheli, alle ore 21

IMG-20150108-WA0007

le oltre 600 famiglie di queste zone sono invitate all’incontro pubblico con l’Assessore Campagnani e i tecnici di Valle Umbra Servizi per l’illustrazione delle nuove modalità di raccolta. Già da ora i comunicatori dell’azienda di gestione dei rifiuti stanno contattando i cittadini per raccogliere le adesioni e firmare il contratto di comodato d’uso gratuito dei bidoni. Le modalità per questa zona prevedono i tre contenitori domiciliari per carta, plastica e indifferenziato, mentre vetro e organico saranno in prossimità delle abitazioni.

 

Nel centro storico, con il completamento del servizio per le 355 utenze non domestiche, è programmata la progressiva rimozione dei cassonetti, annunciata con cartelli apposti sulle varie postazioni. Attualmente le famiglie servite nel centro storico sono 1.370; 627 le utenze cui è stato lasciato un avviso (delle quali molte sono abitate saltuariamente o non abitate) non essendo state trovate, 35 le utenze che hanno rifiutato il servizio. Il numero dei non aderenti si sta riducendo progressivamente, in particolare dopo l’avviso di rimozione dei cassonetti, i più distratti si stanno attivano e contattano VUS per ricevere il kit di raccolta. I nominativi di coloro che al termine di questo periodo non avranno ancora aderito saranno trasmessi al Comune di Spoleto che provvederà ad avviare le procedure per le sanzioni previste dal regolamento comunale e dalle ordinanze sull’igiene urbana.