spello


Nel centro storico di Spello arriva la raccolta porta; spariranno quindi i cassonetti stradali per un sistema di raccolta che prevede che ogni cittadino depositi i propri rifiuti differenziati in sacchi e contenitori fuori dalla propria abitazione nei giorni e negli orari stabiliti.

Sacchi per i rifiuti secchi e una biopattumiera per quelli organici verranno forniti ad ogni famiglia del perimetro compreso entro le mura cittadine. Anche le utenze non domestiche saranno servite porta a porta con propri contenitori.

Per illustrare le modalità della raccolta e la corretta separazione dei rifiuti l’Amministrazione Comunale e VUS hanno organizzato un primo incontro pubblico giovedì 3 dicembre 2015 alle ore 18:00 nella sala Petrucci del Palazzo comunale; interverranno il Sindaco Moreno Landrini, l’assessore comunale con delega all’ambiente Flavio Righetti e i tecnici di Comune e VUS.

bassa

I comunicatori per il porta a porta di Valle Umbra Servizi

Ma l'informazione sulle modalità della raccolta saranno anche capillari: ogni famiglia e utenza commerciale sarà contattata dagli operatori della Valle Umbra Servizi, riconoscibili da un cartellino con il proprio nome e il logo VUS, per spiegare come dovranno essere separati i rifiuti, consegnare le istruzioni dettagliate e stipulare il contratto di comodato d'uso gratuito del kit per la raccolta differenziata. In caso di assenza degli utenti, sono previsti tre passaggi in orari diversi, dopo dei quali verrà lasciato un avviso per ricontattare la VUS e definire un appuntamento.

La fase di informazione si protrarrà fino all’inizio del nuovo anno. Sono infatti circa 600 le famiglie da contattare e oltre 100 le utenze commerciali. Solo dopo il completamento dell’informazione capillare saranno consegnati i kit di raccolta e sarà quindi avviato il nuovo servizio porta a porta, con la progressiva rimozione di tutti i cassonetti, in modo da rendere il centro di Spello migliore dal punto di vista del decoro urbano e in linea con la difesa dell’ambiente. Dobbiamo ricordare infatti che solo il sistema porta a porta è in grado di ottenere alte percentuali di raccolta differenziata.