Vus Informa

Baiano_san_giovanni_e_san_martino
Viste le piogge della giornata di ieri, giovedì 22 agosto, la diminuzione dei consumi ed il conseguente riempimento dei serbatoi, si sono create le condizioni per procedere alla riparazione dell’acquedotto di via dell’Attone in comune di Bevagna creando, in questo modo, il minor disservizio possibile.
-
 
Per eseguire l’intervento sarà necessario interrompere l’erogazione dell’acqua sulla condotta adduttrice a monte dei seguenti serbatoi:
-
 
 
Torre Del Colle
Fiaggia
Madonna della Pia
Limigiano
Castelbuono
San Sisto le Pianate
-
 
 
Intervento che sarà eseguito la mattina di lunedì 26 Agosto e la sospensione del servizio è prevista dalle 8:30 fino alle 14:00 e comunque fino alla conclusione dei lavori.
-
 
Subito dopo la riattivazione della fornitura dell’acqua si potrà sentire un forte odore di cloro. Per precauzione infatti, a conclusione dei lavori, occorre, secondo norma di legge, una disinfezione supplementare a massima garanzia della salubrità dell'acqua distribuita. Si ricorda prima di utilizzare l’acqua, di farla scorrere dai rubinetti per qualche minuto.
-
 
La perdita, infatti era nota alla struttura operativa già dai primi giorni di agosto, non si è proceduto alla riparazione essendo, tra l’altro la stessa di limitata entità, in quanto posizionata sulla rete premente che alimenta tutti serbatoi della zona di Bevagna.
-
 
Chiudere l’erogazione nel periodo di agosto con le alte temperature e con la presenza di turisti nelle attività ricettive della zona, avrebbe significato generare lo svuotamento di tutti i serbatoi con tempi di recupero non sostenibili per le utenze. Infatti la criticità rilevata nel sistema del Valle Umbra (serbatoio del fungo di Montefalco praticamente in basso livello per l’intera giornata) non consente, a meno di situazioni di provata gravità, di intervenire per operazioni di manutenzione che richiedano la totale sospensione del servizio.
-
 
La chiusura ed i tempi di recupero avrebbero tra l’altro creato problemi anche per il territorio di Montefalco, Giano dell’Umbria, Castel Ritaldi e Gualdo Cattaneo. Per queste  motivazioni si è deciso di monitorare in continuo la perdita e programmare la stessa in periodi che non generino problemi alle utenze.
-
 
 
Ci scusiamo con i cittadini per il disagio.
-
 
 
Per informazioni: numero verde pronto intervento 800 663036
-
 
 
Foligno, 23 agosto 2019
 
Per eseguire urgente intervento di riparazione della condotta idrica in Viale Firenze, è stato necessario interrompere l’erogazione dell’acqua. La complessità dell’intervento non permette di avere un orario preciso del ripristino della fornitura, si stima comunque che questa possa essere effettuata nelle prime ore del pomeriggio. Ci scusiamo per l'inconveniente.

COMUNICATO STAMPA

 

Troppi abbandoni di rifiuti in diverse zone del centro storico e della periferia folignate  oltre che conferimenti non conformi nella raccolta differenziata (contenitori esposti in orari e giorni diversi da quelli stabiliti dal calendario o utilizzo di contenitori o sacchi non  forniti dall’Azienda) e così  la Valle Umbra Servizi si prepara ad  una task force per riuscire a debellare questo fenomeno che genera malumori e situazioni indecorose sul  territorio.

Dal 5 giugno si partirà  da via Piave e vie limitrofe con  una campagna di controlli  che da una parte intercetti e regolarizzi quegli utenti che non abbiano firmato contratti di comodato d’uso dei contenitori, e dall’altra riesca a debellare l’ingiustificabile problema degli abbandoni.

Non c’è giorno, infatti, che gli operatori della Valle Umbra servizi, per tutelare il decoro cittadino, non effettuino una raccolta “straordinaria” (al di fuori di ogni calendario), per smaltire i diversi quintali di rifiuti di ogni genere (anche ingombranti) che vengono scaricati dai cittadini in diversi punti del centro storico e della periferia creando situazioni di elevato degrado, con evidente aggravio di lavori e di costi per l’Azienda.

Da  giugno, quindi, partirà  un’azione di mappatura che, oltre a monitorare la situazione, dovrà verificare anche le dotazioni delle utenze non regolarmente censite. Le azioni che verranno intraprese, quindi, saranno: la verifica delle utenze e dotazioni dei contenitori (tramite la presenza di un ispettore ambientale, personale della Valle Umbra Servizi e del Comune); il controllo sugli abbandoni utilizzando anche foto-trappole e, quindi, l’applicazione di sanzioni nei confronti di chi non avrà effettuato raccolte regolari  (in base al regolamento comunale e a quello regionale, la multa va dai 25 ai 150 euro).

Al termine di questa campagna contro gli abbandoni, il modello utilizzato per la zona di via Piave verrà replicato anche per le altre aree del territorio folignate.

Per informazioni contattare il numero verde 800 280328 (da telefono fisso) o lo 051 3518234 (da cellulare) o tramite e-mail (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 

Foligno, 31 maggio 2019