Comune e VUS aderiscono all'iniziativa europea.

SettimanaEuropeaRiduzione_logo

Evitare gli sprechi alimentari, bere acqua del rubinetto, dire no alla pubblicità cartacea indesiderata, scambiare o donare oggetti che non ci sono più utili sono alcune delle azioni che Comune di Foligno, attraverso l'Assessorato alle politiche per l’infanzia e i nidi comunali, e VUS promuovono per la Settimana Europea di Riduzione dei Rifiuti che quest'anno si tiene dal 16 al 24 novembre.

Le azioni di sensibilizzazione sono dirette in particolare alle famiglie dei bambini che frequentano i nidi comunali, soggetti che in generale sono predisposti ad occuparsi dei temi ecologici, perché attenti a lasciare un ambiente migliore ai propri figli. Grazie alla collaborazione e all'impegno del personale degli asili, che si protrarrà peraltro per tutto l'anno scolastico, quindi anche oltre la settimana europea, saranno organizzati incontri informativi con i genitori, nei quali l'Assessore all'Infanzia e pediatra Mariolina Frigeri, il personale educativo e VUS, promuoveranno azioni dirette alla riduzione dei rifiuti.

Incontri specifici saranno anche tenuti per dare informazioni sui pannolini riutilizzabili, che oltre a ridurre i rifiuti, sono più economici, favoriscono una più precoce autonomia del bambino e prevengono problemi di salute (cutanei e testicolari) dovuti all'uso prolungato dei pannolini usa e getta.

Nel corso dell'anno verranno poi realizzati laboratori con i genitori per creare fantasiose  borse della spesa che consentono di evitare le buste usa e getta e permettono il riuso di vecchi avanzi di stoffa. Sempre parlando di spesa, sono stati anche redatti utili consigli da diffondere tra i genitori per evitare di comprare cose superflue. Andare al supermercato sazi è il primo di questi, che, se seguito, riduce ad esempio l'acquisto di cibi comprati d'impulso. Fare la lista della spesa, programmare i menù, valutare bene le offerte sono altri consigli che evitano di far ingrossare il nostro secchio della spazzatura. Teniamo conto che è stato calcolato (Osservatorio Waste Watcher) che lo spreco alimentare domestico in Italia equivale ogni anno a 8,7 miliardi di euro, che corrisponde a mezzo punto percentuale di PIL. Lo spreco settimanale per famiglia e’ di circa 213 grammi di cibo, per un costo di 7,06 € settimanali a famiglia. Porre attenzione a questo tema è quindi particolarmente rilevante sia in termini ambientali che economici.

Un mercatino virtuale, nel sito VUS www.riifutologo.it, ospitato in una apposita sezione, favorirà il riuso da parte di altri genitori di oggetti che ad alcuni non servono più. Indumenti, seggiolini, giocattoli, e molti altri articoli per l'infanzia sono oggetti che spesso vengono usati per poco tempo e buttati ancora in buono stato. Inserendo l'annuncio nel sito, potranno invece essere utilizzati da altri.

La diffusione dell'informazione su queste iniziative, coerentemente con gli obiettivi del progetto, avverrà tramite mezzi digitali, limitando al minimo la stampa dei materiali.

13nov13_a

(Foligno, 13/11/2013, Palazzo Comunale: conferenza stampa di presentazione dell'iniziativa da parte della Dott.ssa M. Frigeri e Avv. Maurizio Salari)