Nel primo trimestre 2012, il Comune di Campello sul Clitunno ha ottenuto grandi risultati nella raccolta differenziata, superando la percentuale del 65%. Sommando infatti tutti i rifiuti differenziati raccolti nel corso dei primi tre mesi dell’anno, nel territorio, nelle stazioni ecologiche e tramite i recuperatori, si è arrivati al 66,9%.

Questo risultato, il migliore del territorio VUS, è stato ottenuto grazie all’estensione della raccolta porta a porta ad oltre il 65% delle famiglie del territorio e alla particolare conformazione urbanistica del comune che, caratterizzata nella quasi totalità da abitazioni unifamiliari o comunque con un proprio spazio esterno di proprietà, rende agevole sia la separazione da parte degli utenti che il servizio di raccolta. Nell’ultima parte del 2011 si è domiciliarizzata la raccolta dei rifiuti indifferenziati che ha indotto i cittadini a separare l’umido, in precedenza gettato invece nei rifiuti indifferenziati. Ma un contributo molto rilevante per il superamento dell’obiettivo di raccolta differenziata previsto dalla legge per il 2012, è da attribuire anche alla stazione ecologica, che incide con quasi il 20% nella percentuale complessiva.

Siamo orgogliosi di aver raggiunto almeno in uno dei comuni gestiti questo obiettivo”, afferma Giorgio Dionisi, presidente di VUS, “e ci conferma che siamo sulla giusta strada. Certamente dobbiamo intensificare gli sforzi per estendere anche agli altri comuni tale risultato, risorse e vincoli economici ed organizzativi permettendo. La nostra strategia di adottare modalità di raccolta che trovino un punto di equilibrio tra un servizio porta a porta e un rigoroso contenimento dei costi sta dando i suoi frutti. E questo in particolare tenendo conto che le tasse/tariffe dei nostri comuni sono tra le più basse della regione.

Paolo Pacifici - Sindaco di Campello sul Clitunno - ha dichiarato: “Ringrazio tutti i cittadini e le cittadine di Campello sul Clitunno che hanno condiviso con l’Amministrazione comunale l’obiettivo di raggiungere standard elevati nella raccolta differenziata, modificando le proprie abitudini nella direzione di un’attenta e rigorosa separazione dei rifiuti. Grazie al loro impegno il Comune ha così superato l’obiettivo del 65% di differenziazione; un risultato che deve farci riflettere sul fatto che un serio investimento in efficienti sistemi di raccolta differenziata evidenzia come ogni ipotesi di incenerimento oltre che dannosa sia decisamente inutile. L’Amministrazione comunale - e in particolare l’Assessore allo sviluppo economico Dott. Thomas - ha creduto fortemente in questo progetto il cui successo è merito della proficua collaborazione tra il Comune, la VUS, società interamente pubblica, e tutta la cittadinanza.”

Dei 226.763 kg di rifiuti differenziati raccolti nel corso del primo trimestre 2012, la quantità maggiore è rappresentata dall’organico con 66.980 t, seguito dalla carta e cartone, con 46.010 kg; il vetro raccolto è 24.820 kg, la plastica 14.612 kg, il legno 15.840 kg, i metalli 5.620 kg. Rifiuti ingombranti e rifiuti elettronici incidono anche in maniera significativa con rispettivamente, 11.560 e 10.700 kg. Altri rifiuti (RUP, tessili, ecc.) sono 1.203 kg, mentre la quantità stimata per il compostaggio domestico è di 28.200 kg