29 maggio 2009

Cantine aperte e Mangialonga all’insegna dell’ambiente

VUS,  Confagricoltura Perugina, Arnaldo Caprai e Novamont sperimentano una sinergia per la filiera corta del compost di qualità

Gusto per il buon mangiare e il buon bere si coniugano con comportamenti corretti nei confronti dell’ambiente: quest’anno Cantine aperte e Mangialonga che si terranno nel prossimo fine settimana, diventano ecologiche. L’utilizzo nell’ambito di queste manifestazioni  di piatti, posate e bicchieri in Mater-bi – la plastica che deriva dal mais fornita da Novamont – consentirà di riciclare i rifiuti prodotti, grazie all’accordo tra Valle Umbra Servizi e Cantine Caprai, promotore della Mangialonga, il tour enogastronomico itinerante tra i vigneti cui aderiscono oltre mille persone.

Il Mater-bi, in quanto materiale biodegradabile, unitamente agli altri rifiuti organici  prodotti nel corso della EcoMangialonga 2009 verranno portati da VUS all’impianto di Casone per essere trasformati in compost. Questo prodotto, un fertilizzante organico utilizzabile in agricoltura biologica, viene peraltro impiegato anche in alcuni vigneti e oliveti della zona e consente quindi la perfetta chiusura del ciclo.

La collaborazione tra Arnaldo Caprai Confagricoltura Perugia e VUS consentirà di offrire anche un altro servizio ecocompatibile alle migliaia di persone che prenderanno parte all'evento Cantine Aperte lungo la Strada del Sagrantino: a tutti i partecipanti, verrà distribuita in una apposita stazione di “refrigerio” acqua fresca e gratuita: questo, sulla scia del successo delle fontanelle d'acqua fresca sperimentate sia a Foligno che a Spoleto. La distribuzione dell’acqua è possibile grazie alla messa a disposizione, da parte delle cantine Caprai, delle vasche refrigerate di cui si dota la struttura: struttura che per l’occasione distribuirà non solo vino, ma anche acqua certificata da VUS che consentirà la riduzione della produzione dei rifiuti delle bottiglie di acqua minerale.

Questa iniziativa si inserisce nell’ambito delle azioni su più fronti che Valle Umbra Servizi sta mettendo in atto per aumentare la raccolta differenziata e ridurre il volume dei rifiuti. L’estensione della raccolta porta a porta per le famiglie,  i servizi personalizzati di separazione dei rifiuti alle aziende si coniugano con l’attivazione di circuiti virtuosi nel territorio e in particolare nelle  manifestazioni più significative; questi eventi hanno infatti un impatto sull’ambiente ma hanno anche un importante valore educativo e simbolico per l’ampia partecipazione e visibilità”  è quanto afferma Piergiorgio Carigi, presidente VUS, a proposito della collaborazione dell’azienda multiutility all’evento.

L a sostenibilità dell’agricoltura e la promozione di nuovi stili di vita ecocompatibili devono misurarsi con l’adozione di comportamenti e pratiche che hanno un impatto rilevante sull’ambiente. Utilizzare prodotti riciclabili e partecipare affinché il ciclo venga chiuso è un modo per garantire un futuro all’agricoltura. È ormai noto e condiviso che l’economia è strettamente collegata al rispetto dell’ambiente”. Questa la ratio dell’iniziativa secondo Marco Caprai, presidente di Confagricoltura Perugia nonché produttore vitivinicolo e promotore della Mangialonga.

Come afferma Valentino Valentini - sindaco di Montefalco e presidente dell'associazione nazionale Città del vino,  “Questo è un ottimo esempio di come la promozione di un territorio di qualità e dei suoi prodotti si debba coniugare con la protezione dell’ambiente. L’impegno sotto questo aspetto dei comuni delle strade del Sagrantino è particolarmente sentito e condiviso, e peraltro riconosciuto anche dalla certificazione Emas ottenuta nei mesi scorsi”.