24 marzo 2009 Tariffa di depurazione: come avverranno i rimorsi

LA VUS chiarisce che non è necessario fare la richiesta

La recente normativa nazionale per il rimborso della tariffe di depurazione pagate da chi non usufruisce del servizio definisce come avverranno le modalità del rimborso, che saranno applicate anche da Valle Umbra Servizi. In primo luogo, non è necessario che i singoli utenti richiedano a VUS il rimborso; questo sarà fatto dall’azienda a tutti gli aventi diritto senza bisogno di alcuna richiesta specifica e secondo i tempi e le modalità stabiliti dalla normativa.

In particolare tutti gli utenti che hanno pagato la tariffa per un servizio di depurazione non svolto avranno il rimborso, come previsto successivamente alla sentenza di cassazione 335/08, retroattivamente dal 15 ottobre 2008 (data di pubblicazione nella gazzetta ufficiale della stessa sentenza) per cinque anni. Il rimborso sarà pari all’intera tariffa di depurazione pagata se, nella zona interessata, nel Piano d’Ambito (il documento di pianificazione degli interventi del servizio idrico emanato dall’Ato) non è prevista la realizzazione o il completamento di impianti di depurazione.

Se nella zona, nel Piano d’Ambito è invece prevista la realizzazione o il completamento di impianti di depurazione e i lavori relativi verranno svolti nei tempi previsti, ci saranno delle detrazioni al rimborso. Per gli interventi già avviati, al rimborso della tariffa va detratta la spesa sostenuta per gli interventi di progettazione, realizzazione e completamento degli impianti; per gli interventi da avviare, invece, al rimborso verranno detratte le spese di progettazione dal momento in cui verranno affidati i relativi incarichi.

In ogni caso, i criteri ed i parametri in base ai quali quantificare i rimborsi dovuti saranno definiti con apposito decreto del Ministero dell’Ambiente che dovrà essere emanato entro il 30 aprile prossimo. La quantificazioni degli importi da restituire sarà invece fatta dall’ ATO, come prevede la normativa entro il 30 giugno prossimo. Da ottobre 2009 inizierà quindi l’erogazione dei rimborsi da parte di VUS.