5 febbraio 2010 - Nuova fase del progetto 1000 tetti solari con la assegnazione di 300 impianti residui.

Montati i primi impianti del bando 1000 tetti solari, 680 in Valle Umbra

Completate nei giorni scorsi le prime istallazioni degli impianti del progetto 1000 tetti solari, 680 in Valle Umbra. Cittadini e partner dell’iniziativa si dichiarano molto soddisfatti dell’avanzamento del progetto che ha un significativo impatto positivo, oltre che sull’ambiente, sui bilanci delle famiglie, azzerando il costo della componente energia della bolletta per l’energia elettrica.

“Siamo impazienti di vedere quanto risparmieremo grazie all’energia prodotta dall’impianto appena istallato” dichiara Egisto Rosi, uno dei primi cittadini di Foligno ad avere i pannelli fotovoltaici del progetto. “Va detto che i lavori sono stati fatti a regola d’arte” aggiunge Vincenzo Frerraldeschi di Spoleto, “anche per case che non hanno la predisposizione, i lavori sono semplici e non impattano sull’estetica dell’edifico”.

“Nella la crisi attuale, assumono un significato ancora maggiore i risultati che otteniamo con questo progetto: abbiamo consentito ai cittadini che non vogliono o possono sostenere l’investimento necessario per acquistare l’impianto fotovoltaico di ottenere comunque l’azzeramento della bolletta dell’energia. La Valle Umbra Servizi, in quanto azienda dei cittadini di questo territorio, ha nella sua mission l’essere a servizio degli utenti e questo progetto evidenzia proprio questo ruolo della nostra azienda” commenta Luca Barberini, presidente di Valle Umbra Servizi.

“Nel corso dei sopralluoghi per l’istallazione degli impianti, i nostri tecnici hanno rilevato grande interesse alle energia alternative da parte dei cittadini, e viste le difficoltà nelle pratiche amministrative per accedervi, apprezzano particolarmente che in questo progetto ci occupiamo noi di tutto quello che serve per veder montato l’impianto fotovoltaico” aggiunge Cesare Migliozzi, presidente dell’Agenzia per L’Emergia e l’Ambiente della Provincia di Perugia”.

“Nel corso del mese di febbraio saranno 100 i cittadini dei comuni in cui opera la Valle Umbra Servizi per i quali il Consorzio ABN monterà un impianto fotovoltaico: 38 di questi saranno a Foligno, 26 a Spoleto, 10 a Trevi, 7 a Bevagna, 5 a Gualdo Cattaneo, 3 a Norcia, 3 a Spello, gli altri a Castel Ritaldi, Cascia, Cerreto di Spoleto e Giano dell'Umbria” dichiara Roberto Leonardi, presidente di ABN .

Entro giugno, tutti i cittadini che hanno partecipato alla prima fase del bando e hanno un immobile con i requisiti necessari vedranno l’impianto montato. Dei 680 previsti, ne rimangono da assegnare 300; si apre quindi una nuove fase del progetto, che prevede una forma semplificata per partecipare all’assegnazione dei contributi restanti. I cittadini che possiedono un immobile in uno dei 22 comuni gestiti dalla VUS, e per il quale non abbiano già richiesto il contributo nella precedente domanda, da lunedì 15 febbraio, possono presentare richiesta se il tetto dell’immobile ha una superficie, senza ombre, esposta a sud di almeno 30 mq. La presenza di vincoli architettonici, urbanistici o ambientali non esclude la possibilità di accedere al contributo se il richiedente si fa carico delle pratiche amministrative e delle relative spese per ottenere l’autorizzazione all’istallazione dell’impianto presso l’autorità competente (che varia a secondo del tipo di vincolo).

Tutte le domande, alle quali deve essere allegata la documentazione tecnica e amministrativa verranno esaminate dall’Agenzia per l’Energia e l’Ambiente in ordine di arrivo: In presenza dei requisiti necessari verrà svolto il sopralluogo su tutti gli immobili fino ad esaurimento degli impianti a disposizione. Per le informazioni sulla nuova fase del bando, chiamare la Valle Umbra Servizi allo 0743 231176/29 o mandare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Scarica la documentazione:

il nuovo bando

il modulo per la domanda