Stampa

SEI UN DIPENDENTE DELLA VALLE UMBRA SERVIZI SPA O UN DIPENDENTE O COLLABORATORE DI IMPRESE APPALTATRICI DI LAVORI, FORNITURE E SERVIZI PER CONTO DELLA VALLE UMBRA SERVIZI SPA?
 
 
SEGNALAZIONE TRAMITE PIATTAFORMA INFORMATICA WHISTLEBLOWING


La Valle Umbra Servizi Spa mette a disposizione dei propri dipendenti e dei dipendenti e collaboratori delle imprese appaltatrici di lavori, forniture e servizi, un nuovo strumento per contrastare la corruzione.
Si tratta della piattaforma informatica gratuita  WhistleblowingPA.
Tra i principali vantaggi di questo strumento vi è la possibilità di segnalare fatti di corruzione penalmente rilevanti o, anche, di "mala-amministrazione", quali sprechi, privilegi, irregolarità, mantenendo segreta la propria identità, nonché  di dialogare con il RPCT/ODV  della Valle Umbra Servizi Spa, che è l'unico a ricevere la segnalazione, per approfondire ulteriormente la vicenda.
L’articolo 54 bis del Decreto legislativo 30 marzo 2001, n.165, introdotto dalla Legge Anticorruzione n.190/2012 e poi modificato dalla Legge n. 179/2017, introduce le “Disposizioni per la tutela degli autori di segnalazioni di reati o irregolarità di cui siano venuti a conoscenza nell’ambito di un rapporto di lavoro pubblico o privato”, il cosiddetto "whistleblowing".
Le procedure per il whistleblowing prevedono il ricorso a strumenti di crittografia per garantire la riservatezza dell’identità del segnalante e per il contenuto delle segnalazioni e della relativa documentazione.
Le caratteristiche di questa modalità di segnalazione sono le seguenti:
- la segnalazione può essere fatta dai dipendenti della Valle Umbra Servizi Spa e dai dipendenti e collaboratori delle imprese appaltatrici di lavori, forniture e servizi per conto della Valle Umbra Servizi Spa;
- il segnalante non può essere sanzionato, demansionato, licenziato, trasferito o sottoposto ad altra misura organizzativa avente effetti negativi, diretti o indiretti, sulle condizioni di lavoro determinata dalla segnalazione di condotte illecite di cui è venuto a conoscenza in ragione del proprio rapporto di lavoro;
- le tutele del segnalante non sono garantite nei casi in cui sia accertata la responsabilità penale del segnalante per i reati di calunnia o diffamazione;
- la segnalazione viene fatta attraverso la compilazione di un questionario;
- il questionario può essere inviato anche in forma anonima ma, in tal caso, la segnalazione sarà presa in carico solo se adeguatamente circostanziata e, ovviamente, il segnalante non potrà godere delle tutele previste dalla legge contro atti o comportamenti ritorsivi nei suoi confronti legati alla segnalazione;
- la segnalazione viene ricevuta unicamente dal RPCT/ODV e gestita mantenendo il dovere di confidenzialità nei confronti del segnalante;
- la segnalazione può essere fatta da qualsiasi dispositivo digitale (pc, tablet, smartphone) sia dall’interno dell’ente che dal suo esterno. La tutela dell’anonimato è garantita in ogni circostanza.




Le segnalazioni possono essere inviate cliccando sul seguente link

 https://valleumbraservizispa.whistleblowing.it



whisleblowing1



SEGNALAZIONE TRASMESSA AD ANAC


IN ALTERNATIVA, la segnalazione può essere trasmessa direttamente all'Autorità Nazionale Anticorruzione (A.N.AC.) che è, altresì, l'organismo pubblico cui inviare eventuali comunicazioni di misure ritenute ritorsive adottate dall'amministrazione nei confronti del segnalante in ragione della segnalazione.
Per maggiori informazioni sulle procedure di whistleblowing dell'A.N.AC. e per inviare una segnalazione o una comunicazione clicca sul seguente link:
http://www.anticorruzione.it/portal/public/classic/Servizi/ServiziOnline/SegnalazioneWhistleblowing



whisleblowing2


whisleblowing3