Aggiornamento delle ore 21
Scongiurata la chiusura dell'acquedotto a Spoleto possibile per questa notte, grazie alle manovre di compensazione che il personale operativo VUS ha svolto per convogliare acqua dalle zone con maggiore risorsa verso quelle più critiche. Continua il lento recupero dei serbatoi, dopo lo svuotamento conseguente al guasto di mercoledì scorso. Si fa quindi appello a un contenimento dei consumi, in modo da velocizzare il ritorno alla completa normalità.
--------------------------
Dopo il guasto di mercoledì, il sistema di distribuzione per la fornitura dell'acqua sta lentamente tornando alla normalità. Il livello dei serbatoi tuttavia fatica a recuperare a causa della ridotta portata delle sorgenti e dell'impossibilità di integrare la fornitura dell'acqua con quella dei pozzi di San Nicolò. A seguito infatti della recente contaminazione che li ha interessati e fino alla conclusione dell'indagine idrogeologica, i pozzi non vengono utilizzati.
Per far fronte alla ridotta portata delle sorgenti e quindi alla scarsità della risorsa idrica, la Valle Umbra Servizi sta continuando ad effettuare tutte le manovre necessarie per compensare il sistema, convogliando acqua dai punti con meno carenze a quelli più critici. Con il continuo monitoraggio e le conseguenti manovre si mira a garantire la continuità della fornitura su tutto il territorio; tenuto conto della situazione però, non si può escludere che anche oggi si potranno verificare cali di pressione in alcune parti del territorio.

Nel corso della giornata, in base all'andamento dei consumi e dei conseguenti livelli dei serbatoi, sarà possibile valutare se sarà necessario chiudere nuovamente l'erogazione dell'acqua, operazione che si cercherà di evitare fino all'ultimo. Verranno forniti aggiornamenti sull'evoluzione della situazione appena disponibili.

Con l'occasione ribadiamo la potabilità dell'acqua confermata dai continui controlli eseguiti sia da VUS che da ASL, anche dei prelievi effettuati dopo la riparazione ed estesi alla totalità del territorio servito dall'acquedotto dell'Argentina.

Per informazioni è a disposizione il numero verde 800 663036, i social media di Comune e VUS e il sito aziendale.