Attivare un contratto (Nuovo, subentro e voltura)

La stipula del contratto di somministrazione è condizione essenziale all’avvio della fornitura idrica
Che cosa è?

Si attiva un nuovo contratto quando ci si intesta un nuovo contatore, mai utilizzato prima (prima attivazione), ci si intesta un contatore già attivo a nome di un altro utente (voltura), quindi non vi è interruzione della fornitura, ci si intesta un contatore che era intestato ad un precedente utilizzatore, ma poi è stato cessato con conseguente interruzione della fornitura (subentro). In questo caso il contatore è chiuso ed è previsto un appuntamento per il ripristino della fornitura.

Nei casi di voltura a titolo gratuito, ad esempio di erede in caso di decesso dell’intestatario, se la fotolettura del misuratore viene fornita al momento del contratto, non verranno addebitate le spese amministrative.

Cosa serve

Per permettere all’Ufficio Clienti di comprendere dove vuoi attivare il servizio deve essere fornito:

  • in caso di voltura o subentro, la matricola del contatore o, in alternativa, il nominativo del precedente intestatario del servizio
  • se si tratta di una nuova attivazione (non è mai stato istallato un contatore) occorre il  codice prestazione da sportello reperibile sul preventivo di riferimento

Per la stipula del contratto di somministrazione occorre specificare:

  • la lettura del contatore;
  • l’indirizzo preciso della fornitura;
  • la tipologia di utilizzo dell’acqua (domestico, promiscuo, artigianale ecc);
  • i dati identificativi catastali dell’immobile;
  • l’indirizzo a cui recapitare la bolletta a saldo del disdettante (se conosciuto);
  • la dichiarazione attestante proprietà, regolare possesso, detenzione dell’immobile (1) Proprietà; (2) Locazione/ Comodato d’uso/ Usufrutto/ Abitazione, riportando gli estremi della registrazione (tipologia documento, ufficio di avvenuta registrazione, data e numero registrazione).
  • In alternativa, in caso di richiedente diverso dell’avente titolo sull’immobile dovrà essere allegata anche l’autorizzazione dell’avente titolo sull’immobile (con copia del documento di identità in corso di validità di quest’ultimo).

Dati anagrafici:

Se persona fisica

  • cognome nome
  • data e luogo di nascita
  • copia del documento di identità in corso di validità
  • codice fiscale
  • recapito telefonico fisso o cellulare
  • indirizzo di posta elettronica (facoltativo)
  • eventuale indirizzo di recapito bollette diverso da quello di fornitura
  • in caso di delega (ossia il richiedente ‘delega’ un soggetto terzo alla stipula del contratto): documento di delega a firma del richiedente del contratto e documento di identità in corso di validità del delegato

Se persona giuridica

  • ragione sociale
  • codice fiscale e Partita IVA dell’azienda
  • copia del documento di identità in corso di validità del rappresentante legale
  • recapito telefonico fisso e cellulare
  • autocertificazione/certificato iscrizione CCIAA
  • eventuale indirizzo di recapito bollette diverso da quello di fornitura
  • in caso di delega (ossia il richiedente ‘delega’ un soggetto terzo alla stipula del contratto): documento di delega a firma del richiedente del contratto e documento di identità in corso di validità del delegato
Come fare?

È necessario fornire alcuni dati e documenti necessari alla stipula del contratto di somministrazione.

Come richiedere il servizio
Documenti

Caricamento

Caricamento...